La curcuma (Curcuma Longa), principalmente utilizzata come spezia, è il principale ingrediente del curry indiano. Chiamata anche “zafferano orientale”, ne possiede il colore ma non le proprietà, è stata ultimamente oggetto di numerosi studi e ricerche.

Le proprietà della pianta sono dovute  all’olio essenziale e alle sostanze coloranti, fra cui la curcumina.

Questa è un colorante alimentare, usato per conferire il colore giallo (per questo è chiamata zafferano delle Indie). Gli studi effettuati su questo colorante, hanno evidenziato una vasta potenzialità terapeutica e preventiva: antinfiammatoria, antiossidante, antiartritica, anti-ischemica e antitumorale.

Ecco di seguito i numerosissimi benefici della curcuma:

  • Protegge il fegato.
  • Riduce il colesterolo e l’ipertensione perché previene la coagulazione del sangue estendendo i benefici anche al sistema cardio-vascolare.
  • Herpes simplex. Interferisce con la replicazione del virus.
  • Antiossidante. Agisce come spazzino sui radicali liberi, favorendone l’eliminazione, quindi l’azione è antinvecchiamento a tutti i livelli.
  • Morbo di ALZHEIMER. Per il suo potere antiossidante, inibisce l’accumulo di sostanze distruttive per il cervello, che producono i sintomi della malattia, favorendo l’eliminazione di quelle esistenti. E’ stato osservato che sindromi come l’Alzheimer e il Parkinson, riportano un’incidenza minore dove è più alto il consumo della spezia.
  • Antitumorale. Sono avviati numerosi studi volti a dimostrare l’effetto anticancerogeno. Gli antiossidanti, è risaputo, svolgono azione antitumorale e uno studio made in USA, ha rilevato che la curcuma rallenta la crescita del melanoma favorendo la morte delle cellule tumorali. L’effetto benefico, esteso al tumore alla prostata, aumenta introducendo altre verdure, come il cavolfiore e i broccoli, noti antitumorali.
  • Rafforza il sistema immunitario, svolgendo un’azione battericida. Il National Cancer Institute ha dichiarato la curcuma come alimento in grado di prevenire l’insorgenza dei tumori intestinali.
  • HIV. Recentissima è la notizia che la curcuma rallenterebbe il virus per la sua azione antiossidante.
  • Alcuni studi dimostrano l’efficacia e i benefici in caso di stress, ansia e depressione
  • Svolge un’azione antinfiammatoria contro l’artrite e la psoriasi.